QUESTO PORTALE WEB UTILIZZA COOKIES TECNICI Ulteriori informazioni.

Ministero della pubblica amministrazione

logo

Il "Progetto Continuità" vuole attribuire valenza e significato ad un passaggio delicato e fondamentale, tra i diversi ordini di scuola, che ogni alunno e alunna vive con il proprio modo di sentire, di percepire, di guardare. Si sceglie di entrare in punta di piedi in questa dimensione; di dare a ciascuno la possibilità di sentirsi capace e di respirare un clima di benessere come punto di forza per affrontare con fiducia le nuove situazioni. La condivisione del progetto tra i diversi ordini di scuola consente di facilitare la transizione dei bambini, delle bambine e delle loro famiglie che si trovano ad affrontare ogni anno questo “ansioso” passaggio.

Il lavoro di raccordo tra gli insegnanti mira a costruire una continuità che tiene in considerazione l'importanza dei diversi linguaggi di espressione, dello stile personale di ciascuno, delle competenze già acquisite, di conoscere il nuovo ambiente e le persone in un clima stimolante e sereno.

Si propongono esperienze di laboratorio che abbracciano più canali di espressione (mimico-gestuale, corporeo, costruttivo, di finzione, linguistico-espressivo, in lingua, letture ad alta voce ...), dove ciascuno può trovare spazio per potersi esprimere e sentirsi riconosciuto.

Si vuole favorire la dimensione di gruppo che diventa occasione di nuovi apprendimenti in situazione di collaborazione e di aiuto reciproco, dove ogni bambino e bambina è risorsa stessa per il gruppo. 

Le finalità del “Progetto Continuità” sono due:

1 Garantire all'alunno un processo di crescita unitario, organico e completo nei diversi ordini di scuola;

2 Prevenire il disagio e l'insuccesso scolastico.

Gli obiettivi che il progetto mira a raggiungere sono:

- Conoscere le esperienze pregresse e le realtà di provenienza degli alunni;
- mettere gli alunni nelle condizioni ideali di iniziare con serenità il futuro percorso scolastico;

- favorire il processo di apprendimento attraverso la continuità didattica ed educativa;
- promuovere l'integrazione degli alunni di culture diverse e degli alunni diversamente abili;
- proporre attività comuni da svolgere tra gli insegnanti dei diversi ordini di scuola;

- promuovere la conoscenza reciproca e relazionale tra gli alunni dei vari ordini di scuola;

- proporre attività da svolgere con approccio interdisciplinare comuni all’ultimo anno della Scuola dell’Infanzia e la prima classe della Scuola Primaria;

- proporre attività da svolgere con approccio interdisciplinare comuni all’ultimo anno della Scuola Primaria e la prima classe della Scuola Secondaria di Primo Grado;

- individuare collegamenti con le realtà scolastiche, culturali e sociali del territorio.

 

 

 

 

 

URP

CIRCOLO DIDATTICO STATALE AMITERNUM
Via Pasquale Ficara, 3 - 67100 L'Aquila (AQ)
Tel: 0862317753
PEO: aqee00600b@istruzione.it
PEC: aqee00600b@pec.istruzione.it
Cod. Mecc. aqee00600b
Cod. Fisc. 80005410669
Fatt. Elett. UF3XIF